FANDOM


Luvr/Rubel

Rubel immagine

Rubel manga

Rubel Louvre

Nome Luvr / Rubel
Statistiche
Genere Maschio
Arma

Nessuna

Informazioni di alleanze
Affiliazioni
Prime apparizioni
Manga Scena 2
Anime Scena 2
Epoca
Italiana Gianluca Iacono
Giapponese Hiroaki Hirata
Immagini di Rubel

Rubel era uomo conosciuto per essere un membro dell'Organizzazione. Fu visto diverse volte dare le missioni a Claire durante la sua generazione, ma faceva parte dell'Organizzazione anche durante la generazione di Clarice, durante la quale fece intuire alle disertrici Claire, Cinzia e Tabitha che lui era una spia al servizio della fazione opposta all'Organizzazione (ossia gli alleati degli Asarakam) anche se in precedenza lo rivelò a Miria.

ApparenzaModifica

L'eta di Rubel rimase del tutto sconosciuta, ma mostrò quasi lo stesso aspetto sia durante la generazione di Luisella mentre assisteva Raffaella dopo il risveglio della sorella che dopo i sette anni della Guerra del Nord, durante la generazione di Clarice. Tuttavia, presentò una lieve presenza di rughe e altri segni dell'invecchiamento. In tutte le sue apparizioni indossava un abito completamente nero come era solito tra gli uomini in nero dell'Organizzazione, e indossava un paio di occhiali con le lenti arrotondate e un capello.

PersonalitàModifica

Era una persona molto intelligente tanto da poter manipolare gli eventi per i propri fini, occultare e fornire informazioni ad alcuni personaggi per incoraggiarli ad agire in un certo modo. Essendo una spia all'interno dell'Organizzazione non agiva mai direttamente, ma vestiva i panni di un osservatore per poter raccogliere informazioni sui progetti dell'Organizzazione senza dare nell'occhio.

BiografiaModifica

Prima di ClaireModifica

Rubel fu tra i primi a parlare con Raffaella dopo l'incidente a spiegarle anche le conseguenze che avrà per lei: la radiazione dall'Organizzazione.

Fu proprio Rubel la persona a cui Claire si rivolse quando decise di entrare nell'Organizzazione e di avere in se il sangue e la carne di Teresa uccisa da poco da Priscilla, dopo questo avvenimento Rubel riesce a rintracciare Raffaella e con la promessa di informazioni sulla sorella Luisella ad arruolarla nuovamente come numero 5. Ha continuato a seguire Claire durante il suo allenamento e il test finale per diventare Claymore, finendo per diventare il suo referente per gli incarichi.

Il periodo con ClaireModifica

Rubel era l'uomo in nero che dava gli incarichi a Claire, e he riscuoteva successivamente il denaro tutti gli incarichi che Claire ha avuto sono stati dati da lui tra cui: Doga, Stra, Egon, la carta nera di Elena, Rabona, Torilo, il risvegliato di Paburo, e la risvegliata di Gonahl dopo la scomparsa di Claire Rubel fa rapporto all'Organizzazione che non contatta Claire da tre mesi e l'Organizzazione manda così Galatea sulle sue tracce con l'intentdo di riportarla indietro ma fallisce e il compito viene così affidato a Raffaella che stavolta viene non da sola ma accompagnata da Rubel stesso che informa le guerriere non solo sulle condizioni di Galatea ma anche di offrire un ultima possibilità alle guerriere e offrire clemenza in cambio di un'ultima missione, quella che sara poi chamata la guerra del nord.

Durante la guerra lo si può vedere all'Organizzazione ora a inventare scuse su come l'Organizzazione abbia mandato a morire 24 delle guerriere più problematiche mentre prendendo tempo per perfezionare le ben più ubbidienti Alisia e Beth ad un inquisiva Galatea, durante l'attacco all'Organizzazione da parte di uno dei due gruppo di risvegliati dell'armata di Easley dando a Galatea informazioni su Alisia che di li a poco fa a pezzi da sola tutti risveglaiti arrivati, Rubel chiude un occhio sulla presenza di Galatea lì, accennado all'esperimento con Raffaella e Luisella.

Dopo sette anniModifica

Dopo sette anni si vede Rubel ad una riunione dell'Organizzazione in cui la numero 47 della nuova generazione, Clarice, fa notare che al nord ci sono solo 17 spade su 24 guerriere che sono state date per morte, implicando che 7 sono ancora vive, gli uomini in nero fanno notare che è un fattore trascurabile e Rubel inoltre fa notare che, scomparsa Raffaella, non hanno le capacità per ritrovare delle guerriere che hanno nascosto il loro Yoki per tutti questi anni, decidono di mandare guerriere con numeri più altri al nord e chiudere così la riunione, come un fattore trascurabile anche se Rubel sa che Miria, a a capo di quella squadra, è tutt'altro che un fattore trascurabile.

Incontro a LacroixModifica

Dopo la riunione Rubel fu insieme ad altri due uomini in nero faceva da referente per il gruppo di ricerca di Renee e durnate l'incontro a Lacroix fu l'unico a non essere incapacitato da Yuma perchè si trovava in disparte, riconosce Claire e le sue compagne e le prende da parte per parlare, le informa della sparizione di Renee e che erano lì per con il gruppo di ricerca per verificarne i risultati, e la situazione potrebbe essere ben più grave poichè sospettano che sia Riful ad aver rapito Renee per far risvegliare ciò che resta di Raffaella e Luisella, racconta loro quello che fece Raffaella sette anni prima a quel punto Claire capisce che è proprio Rubel colui che ha dato le informzioni a Miria riguardo l'Organizzazione, sa chi sono le 7 guerriere sopravvissute, Cinzia quindi capisce che lui non lavora davvero per l'Organizzazione ma per la fazione opposta ed è una spia infiltrata, Rubel allora amette che ha coperto il semi-risveglio di Miria, le ha dato le informazioni e di come prima erano scomode e da eliminare perchè se avrebbero fatto delle ricerche su di loro sarebbe stato pericoloso per l'andamento della guerra ma adesso sono una risorsa perchè si sono ribellate, sempre sperando che non siano catturate, che riescano a distruggere l'Organizzazione dall'interno, non è preoccupato che rivelino all'Organizzazione quello che hanno scoperto perchè non crede che le crederebbero, Rubel va via lasciando lì le guerriere.

Successivamente lo si vede nuovamente in una riunione dell'Organizzazione in cui un uomo in nero riportava i risultati del gruppo di caccia di Dietrich e della scomparsa proprio di quest'ultima, di come siano state aiutate da misteriosi individui gli stessi che credono siano apparsi a Lacroix, interpellato sugli avvenimenti di Lacroix, Rubel dice che ha perso subito conoscenza e che salvare Renee da Riful è più importante ma Rimuto controbatte che Easley è morto e adesso manderanno Alisia e Beth giudate dai divoratori di abissali per finire anche l'ultimo abissale rimasto.

L'attacco di Miria all'OrganizzazioneModifica

Rubel era lì quando Miria attaccò l'Organizzazione e incapacitò tutte le guerriere presenti dell'ultima generazione, però Rubel sa che l'attacco è fallito non per le gemelle che affronta subito dopo e che riesce a testa, bensi la numero 10 dell'Organizzazione Raffaella, addestrata per manipolare la percezione delle altre guerriere, mette in difficoltà Miria incapace di schivare o colpire le gemelle, poi perfino in grado di generare visioni che portano alla definitiva sconfitta di Miria colpita da tutte le guerriere presenti.

Rubel pertecipò in seguito alla riunione in cui Dae spiega che Raki era stato salvato dalle aste parassitarie grazie al braccio che lo stava trafigenndo, tanto potente da poter respingere una forza pari o superiore a quella di un abissale e Dae si domanda come lui non fosse a conoscenza di un essere tanto potente, iniziando a sospettare che qualcuno abbia modificato o taciuto delle informazioni, e inzia a sospettare che una delle precententi numeri uno o coloro che l'hanno uccisa sia ancora in vita e si sia risvegliata, Rimuto gli fa tagliare corto dicendo che lui è l'incaricato della questione e suo è il compito di scoprire la verità.

Rubel andò poi a verificare come procedevano gli esperimenti di Dae e lì discutono se le numero uno scelte per il suo esperimento siano adeguate e lui dice che erano le migliori a sua disposizione un uomo in nero poi viene anche lui per verificare l'andamento degli esperimenti e per convocarli ad una riunione d'emergenza, un laboratorio di ricerca era stato attaccato.

Ribellione delle guerriereModifica

Rubel era presente mentre davano gli ordini alle guerriere di intercettare tutte le guerriere che hanno attaccato il laboratorio di ricerca ma improvvisamente riappare Miria, le cui ferite inferte nel precendente attacco non avevano colpito nessun punto vitale dandole il tempo di rigenerarsi, alla guida della ribellione delle guerriere dell'ultima generazione che hanno tenuto il segreto tutte Raftela compresa fino a quel momento e perfino le tirocinanti si sono ribellate, per impegnare le guerriere mentre Dae finisce il suo esperimento con i numeri uno sono state liberati tutti i divoratori di abissali.

I numeri uno furono liberati poco dopo e durante i successivi scontri si risvegliarono, tutto previsto da Dae ovviamente, Rubel lo raggiunse fuori dall'Organizzazione e iniziarono a parlare Dae confessa come sapeva che l'idea era destinata a fallire fin dall'inizio e di come ha fatto tutto questo per attirare il propietario del braccio che ha usato per "resuscitare" le tre guerriere: Priscilla.

Una volta finita la battaglia con i numeri uno appare un immagine di Priscilla che svanisce poco dopo, Dae riconosce così Priscilla ed è deciso ad inseguire Cassandra che si dirige proprio dove si trova Priscilla: a Rabona Rubel viene lo segue e si allontanano da Cassandra quando inzia ad essere attaccata dai sette fantasmi per dirigersi fuori Rabona dove Priscilla stava combattendo contro Riful.

Combattimento fuori RabonaModifica

Rubel e Dae si trovano su un altura a guardare il combattimento tra Priscilla e Riful i due iniziano a parlare di Priscilla ora che Dae ricorda la sua peculiare storia di come l'odio per gli Yoma influenzi la forza delle guerriere e di come a volte hanno perfino creato incidenti per poter avere guerriere con un grande odio per gli Yoma e di come Priscilla quando ucciso suo padre era cosciente che quello non fosse uno Yoma camuffato ma proprio suo padre e di come la cosa alimenti ancora oggi un incessante odio per quello che è rendendola capace di materializzare quell'odio proprio come se fosse una rigenerazione più odia e più si rigenera continuando lo scontro.

Cambiando discorso Dae afferma la superiorità di Priscilla rispetto a Riful in quanto Priscilla ha molta più resistenza rispetto a Riful, Rubel per ringraziarlo racconta dei semi risvegliati, di Miria, Deneve, Helen e Claire, senza fare nomi ma facendo capire la situazione delicata, Dae è rattristato per l'opportunità di sperimentazione sfumata e Rubel fa per andare via ma Dae lo ferma dicendo che la battaglia tra Riful e Priscilla non va come previsto dato che per recuperare le energie Riful le inizia ad assorbire direttamente da Priscilla rendendo la resistenza di quest'ultima uno svantaggio più che un vantaggio; Priscilla però cambia metodo di combattimento: ritorna umana e usa la sua vecchia Claymore e uccide Riful dopodiche raggiunge Rubel e Dae, Dae inizia a parlare con lei ricordandole la sua storia ma quando inizia a dirle che ha ucciso e mangiato suo padre Priscilla taglia in due Dae senza farlo continuare, Rubel fugge incrociando Raki che va nell'opposta direzione.

Successivamente sul suo cammino incontra le gemelle che lo avvertono di non attaccare l'isola altrimenti le Claymore la avrebbero difesa.

ApparizioniModifica

Manga
Anime