FANDOM


Fantasmi del Nord

Setta fantasmi immagine 2
Informazioni generali
Tipo Guerriere disertrici
Leader Miria
Affiliazioni

Chiesa di Rabona

Apparizioni
1° Manga Scena 66
Epoca Epoca di Claire

Epoca di Clarice

I sette fantasmi, erano le sette guerriere sopravvissute alla Guerra del Nord, e conosciute dai risvegliati, come Chronos, le signore della ribellione che distrussero l'Organizzazione. Essendo delle disertrici, dopo la Guerra del Nord decisero di fuggire dall'Organizzazione e per sette anni si nascosero tra le montagne della terra di Alphonse, nelle quali ognuna di loro si allenò in un determinato settore.

Quando decisero di muoversi oltre il confine, principalmente a causa del desiderio di Claire di ritrovare Raki, si fermarono nella città di Dabi, nella stessa Alphonse, ad aiutare un gruppo di guerriere dell'ultima generazione capitanate dalla numero 9 Nina che si ritrovarono in serie difficoltà contro un gruppo di risvegliati. Successivamente raggiunsero le terre di Lautrec, nelle quali salvarono il gruppo della numero 3 Audrey dalle grinfie dell'Abissale dell'Ovest che era intenzionata a far risvegliare Audrey e la numero 5 Rachel.

Poi, l'intero gruppo si ritrovò a combattere nella città santa contro una risvegliata molto potente, la ex numero 2 Agata dal sangue freddo, che riuscirono ad uccidere e a salvare Galatea, Miata e Clarice, compresa la popolazione della città. Alla fine si divisero in gruppi per soddisfare i vari obiettivi, come per esempio quello di Claire che era alla ricerca di Raki, ma in gruppo con lei Miria decise di spedire Cinzia e Yuma nella speranza che la ex numero 47 si mettesse nei guai. Invece Helen e Deneve intrapresero un viaggio per scoprire le loro origini, ma nel loro percorso incontrarono e salvarono il gruppo di caccia di Dietrich, la numero 8 dell'Organizzazione da una risvegliata. In seguito si diressero verso la loro città natale ma si imbatterono nell'abissale del Nord, che per curiosità decisero di incontrare senza combattere. Ciò non avvenne,e iniziò un duro combattimento che avrebbe portato le due disertrici ad una morte certa. All'improvviso fecero la loro comparsa i divoratori di Abissali portati da Dietrich che interruppero lo scontro con l'abissale e diedero la possibilità alle tre claymore di scappare dalla città sconosciuta, ormai destinata ad essere disabitata. Deneve e Helen dopo aver scoperto la nuova specie di guerriere dell'Organizzazione grazie a Dietrich, decisero di raggiungere Claire, Cinzia e Yuma a Ovest.

Miria e Tabitha invece restarono a Rabona, anche se successivamente, Miria decise di distruggere l'Organizzazione da sola e si separò dunque da Tabitha.

StoriaModifica

Guerra del nordModifica

Scomparsa Modifica

Le sette guerriere sono le uniche rimaste in vita di tutte le 24 che erano state mandate al nord, date per morte ufficialmente dall'Organizzazione dopo la fine della cosidetta Guerra del nord, si salvarono grazie ad uno stratagemma di Miria, ha dato ad ognuna di loro meta pillola della soppressione dello Yoki in modo che nel caso fossero svenute il loro Yoki si sarebbe azzerato dandole la possibilità di salvarsi, le soprassute sono la numero 6 Miria, la numero 14 Cinzia, la numero 15 Deneve, la numero 22 Helen, la numero 31 Tabitha, la numero 40 Yuma e la numero 47 Claire, da allora le guerriere sono sempre rimaste al nord ad allenarsi fino a quando non arrivò per la prima volta una nuova squadra di guerriere al nord.

Dopo sette anniModifica

Salvataggio del gruppo di NinaModifica

Nelle vicinanze della città di Dabi, Miria, Tabitha, Cinzia, Deneve ed Helen arrivarono giusto in tempo per il salvataggio della squadra della numero 9 Nina che era stata messa K.O. da un gruppo di risvegliati. Le disertrici agirono prima che le guerriere venissero uccise e grazie alle abilità di Cinzia furono curate risultando essere fuori pericolo. Nel frattempo Claire e Yuma cercavano le tracce di Raki e casualmente si ritrovarono in una cittadina, ovviamente rasa al suolo, che aveva una prigione sotterranea dove probabilmente venne rinchiuso Raki.
Poco dopo Clarice, la numero 47, riprese conoscenza e dopo una breve camminata dintorni del luogo della caccia si ritrovò nel cimitero di Alphonse, nel quale mancavano ben sette spade. Miria e le altre non poterono fare niente in quanto si trattava di una guerriera poco tempo dopo si ritrovarono Claire che era fermamente convitna di voler cercare Raki. L'ex numero 6 la mise alla prova in un combattimento, durante il quale utilizzò il suo Nuovo Miraggio contro la Tagliavento di Claire, entrambe apprese durante i sette anni di allenamenti. Nonostante la sconfitta di Claire, Miria le acconsentì di poter cercare Raki e diede a tutte le altre la possibilità di allontanarsi. Alla fine nessuna delle altre disertrici abbondò il gruppo e restò unito per cercare Raki insieme a Claire

Verso sudModifica

Durante il loro cammino verso il sud, Claire e le altre si imbatterono nelle vicinanze di Riful e di un gruppo di guerriere guidato dalla numero 3 Audrey. Dato che Audrey e Rachel decisero di affrontare l'abissale, Claire, Miria, Deneve ed Helen decisero di intervenire per portarle in salvo, comprese le guerriere di rango più basso che si erano allontanate. Dopo averle tratte in salvo e aver ingannato Riful, le disertrici ebbero la possibilità di parlare brevemente con Audrey che aveva appena ripreso conoscenza. La numero 3 rivelò di essere la nuova numero 3 da diverso tempo e che la sorte di Galatea rimase dubbiosa dopo la sua misteriosa scomparsa di sette anni prima, invece Miria le strappò alcune informazioni su Alisia e Beth.
In seguito le guerriere si allontanarono prima che Rachel riprendesse conoscenza.

RabonaModifica

Le disertrici intervenirono nello scontro tra Clarice, Miata e Agata interrompendo l'attacco della risvegliata. Innanzitutto cercarono di farla scendere dalla piattaforma che si era creata risvegliandosi e perciò si occuparono di una zampa a testa per distruggerla. Agata fu così costretta a scappare ma nonostante la sua agilità venne accerchiata e costretta a rinchiudersi in un bozzolo di capelli dalla forma umanoide. Grazie alle abilità di Tabitha le guerriere riuscirono a farla uscire anche da quell'involucro, però pur di salvarsi, Agata prese in ostaggio Galatea ma ciò non fermò Claire che la eliminò con la sua Spada fulminea.

DivisioneModifica

Dopo le sconvolgenti rivelazioni di Miria e un breve soggiorno a Rabona, Claire decise di continuare il suo viaggio alla ricerca di Raki, tuttavia Miria non era contraria alla sua scelta ma addirittura invitò le altre a portare a termine i propri impegni prima del grande attacco all'Organizzazione, ma con l'obbligo di viaggiare in coppia. Helen decise di partire con Deneve verso le loro città di origine mentre Claire doveva essere accompagnata da Cinzia e Yuma che erano libere dai loro impegni, Tabitha invece decise di restare a Rabona con Miria.

Il gruppo di Claire, Cinzia e YumaModifica

Claire, Cinzia e Yuma si sono dirette verso ovest alla ricerca di Raki e lungo il cammino hanno incontrato un gruppo di guerriere nella città di Lacroix mentre cercavano una loro compagna scomparsa, dopo l'eliminazione della risvegliata presente in città ed aver messo fouri gioco sia le guerriere che gli uomini dell'Organizzazione presenti, Rubel si fa avanti per dare informazioni alle guerriere; lasciarono in seguito la città e in una foresta incontrarono Duff, Claire decide di andare da sola nel castello vicino in cui vi era Riful per parlare con ciò che resta di Raffaella inizio al disastro di Lautrec.

Il gruppo di Deneve ed HelenModifica

Deneve e Helen invece sono dirette verso sud alle rispettive città natale lungo la strada salvano il gruppo capitanato da Dietrich ma non riescono a dissuadere Dietrich a seguirle, lei le porta in una città vicina dove si trova Easley, e per curiosità decidono di travestirsi e provare ad incontrare Easley, ma quando ciò avviene Easley le riconosce e le attacca immediatamente per sopravvivere sono costrette a rilasciare il proprio Yoki da tempo sopresso e riescono a fuggire grazie all'arrivo dei divoratori di abissali che riescono perfino ad uccidere Easley, scelgono di dirigersi verso ovest per incontrare il gruppo di Claire per curare l'occhio di Helen rimasto ferito, mandano Dietrich a Rabona a riferire a Miria le ultime novità prima di partire.

Il disastro di LautrecModifica

Il disastro di Lautrec scatenato dall'incontro di Claire e ciò che resta di Raffaella e Luisella e la definitiva trasformazione delle due in quello che sarà poi chiamato il Distruttore, la riunione dei due gruppi quello di Deneve e Helen con Cinzia, Yuma e Claire, anche se l'enorme battaglia le dividerà: Cinzia e Yuma da una parte aiutate dall'arrivo di Dietrich e Deneve, Helen e Claire nell'occhio del ciclone vicino al Distruttore in cui a peggiorare le cose si unisce anche Priscilla che mira a Claire, alla fine di tutto Claire e Priscilla sono intrappolate in bozzolo e le guerriere ritornano a Rabona con lo stesso.

La ribellione delle guerriereModifica

La ribellione delle guerriere avenne dopo l'attacco in solitario di Miria all'Organizzazione e la sua apparente morte, i sette fantasmi e Dietrich a Rabona decidono di raggiungere marciare verso l'Organizzazione, useranno una sentiero poco conosciuto a nord dove aiuteranno anche Anastasia e la sua squadra con la quale distruggeranno un laboratorio dove venivano creati risvegliati maschi; nel frattempo Miria guida le guerriere dell'ultima generazione contro l'Organizzazione che manda contro di loro prima gli ultimi divoratori di abissali rimasti e poi tre ex numero uno riportate in vita Cassandra, Roxanne e Hysteria, che inevitabilmente finiscono per risvegliarsi, Cassandra uccide Roxanne e Miria aiutate da tutte le guerriere arrivate dal sentiero a nord uccide Hysteria, la ribellione ha fine quando Miria mostra la testa di Rimuto alle altre guerriere.

Ritorno a RabonaModifica

Le guerriere raggiungono Rabona via mare grazie ad una nave dell'Organizzazione anticipando Cassandra, l'ultima abissale rimasta in metà del tempo; lì scoprono la città deserta e circondata da risvegliati che a loro detta volevano solo vedere le guerriere che hanno sconfitto l'Organizzazione e l'essere più forte degli abissali, dato il beneficio del dubbio le guerriere entrano a Rabona in cui sono rimasti soltanto oltre un manipolo di soldati Miria, Clarice e Miata che vengono prontamente informati della situazione ma nessuno decide di abbandonare la città, Claire viene salvata da Raki e fatta uscire dal bozzolo, Priscilla inizia un combattimento contro i risvelgiati all'esterno catapultandone anche due all'interno della città che le guerriere prontamente uccidono, Miria dopo aver illustrato il suo piano per sconfiggere sia Cassandra che Priscilla a gli ultimi risvegliati maschi Chronos e Lars, che rispondono solo che ci penseranno e riferiranno alle altre, guida le guerriere verso Cassandra.

L'ultimo combattimentoModifica

Le guerriere in poco tempo arrivano alla posizione di Cassandra, Miria, Helen, Deneve e Claire ad affrontarla e Cinzia, Tabitha e Yuma poco lontano a cercare di spezzare il suo legame con Priscilla, il combattimento però volge subito a favore dell'abissale, sicchè alcune risvegliate decidono di venire in aiuto alle guerriere che riescono finalmente ad ottenere buoni risultati riuscendo persino a distruggere il corpo di Cassandra che pian piano si stava trasformando in Priscilla, ora però Cassandra ripresasi il suo corpo inizia ad attaccare di sua iniziativa uccidendo la maggior parte delle risvegliate arrivate in soccorso, Chronos e Lars si uniscono alle tre sopravvisute a combattere con i sette fantasmi ma la situazione è in stallo dopo la morte di Lars è di una veterana, l'abbandono di Europa, diretta a Rabona, Chronos e Octavia decidono di seguire il piano originale proposto da Miria ed attirare Cassandra verso Priscilla in modo da farle combattere tra di loro.

Arrivate da Priscilla però si vede Raki che viene ferito in modo grave da Priscilla stessa la guerriere inziano a comabattere contro di lei ma non riescono neanche a sfiorarla finchè non arrivano Chronos, Octavia e Cassandra, il piano di Miria di usare Tabitha, che non ha ancora rilasciato lo Yoki per cogliere di sorpresa Priscilla, fallisce e Tabitha vienve ferita mortalmente, Claire infuriatasi attacca Priscilla rilasciando molto Yoki ma un attimo dopo Raki infilza la gola di Priscilla che distratta non riesce a bloccare la Spada fulminea e finisce in pezzi ma Tabitha prima di morire avverte che lo Yoki di Priscilla è ancora presente, infatti poco dopo sbuca fuori dagli alberi con Cassandra assorbita, Octavia e Chronos fanno la stessa fine poco dopo le guerriere iniziano ad avere la peggio e Claire è al limite delle sue forze all'improvviso però un epifania, risveglia in se una presenza che non vedeva da anni: Teresa.

Teresa in poco tempo convince Cassandra a liberarsi dal controllo di Priscilla ed affrontarla uscendo vincitrice, Octavia e Chronos si ribellano a Priscilla e vengono uccisi da lei stessa, Teresa approfitta del momento di debolezza della sua nemica per parlare con Miria, Cinzia, Deneve, Helen, Yuma e Raki ma ben presto è costretta a a ritornare a Priscilla che sembra non avere limiti continua a rigenerarsi da qualsiasi ferita le viene inferta non importa quanto grave diventanto sempre più grande e forte ogni volta che si rigenera, i sette fantasmi sono raggiunte anche da Galatea e alcune delle guerriere dell'ultima generazione curiose di assistire alla battaglia finale, Teresa invece per fronteggiare meglio Priscilla decide di risvegliarsi e dopo pochi istanti di combattimento in cui sconfigge Priscilla diventata ormai enorme e incredibilmente appare la vera Priscilla che chiede la morte Teresa la accontenta prima di dire addio per l'ultima volta a Claire, tutti si congratulano con lei prima di andare ognuno per la propria strada: Cinzia e Yuma addestrano le guardie di Rabona, Helen e Deneve ritornano ai loro villaggi, Miria dopo aver salutato un ultima volta Tabitha guida le guerriere dell'ultima generazione contro gli ultimi Yoma e risvegliati rimasti.

Storie dei membriModifica

MiriaModifica

ClaireModifica

CinziaModifica

  • Ciò che spinse Cinzia a lottare insieme alle altre fu il suo desiderio di vendetta nei confronti dell'Organizzazione in quanto colpevole della morte di numerose guerriere durante la Guerra del Nord, in particolare voleva vendicare la morte di Veronica. Cinzia infatti non si diede pace sin da allora poiché vi era soltanto una cifra che la distanziava da Veronica e che sarebbe potuta morire al suo posto se solo Riccardo l'avesse scelta. Quasi in punto di risveglio, Cinzia rivelò la sua fragilità e le sue pene a Yuma durante il disastro di Lautrec e una volta curata non ci pensò due volte a continuare a combattere al fianco degli altri membri.

DeneveModifica

HelenModifica

TabithaModifica

YumaModifica

Vedi ancheModifica

Gruppo dei sette fantasmi
Personaggi che hanno partecipato alla ribellione delle guerriere
Forze dell'Organizzazione
Altri collegamenti
Apparizioni nel Manga

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale