FANDOM


Pagine principali

Gli Yoma

Zaki yoma....
Yoma noti Padre di Priscilla

Zaki

Non noti Yoma di Egon

Yoma trasformatosi nel sindaco
Capo degli Yoma di Stra
Gruppo di Yoma della città di Stra

Gallery dei personaggi
Link Immagini degli Yoma

Secondo gli uomini la minaccia più grande sin dai tempi più antichi erano gli Yoma, che grazie alla loro la forza fisica e ferocia facevano moltissime vittime tra gli umani.

Sia gli umani che le guerriere, ma specialmente quest'ultime, avevano sempre avuto dei dubbi riguardo all'esistenza degli Yoma, tra le quali Miria che decise di fare di tutto per trovare più informazioni possibili. La ex numero 6 durante la sua esperienza lavorativa al servizio dell'Organizzazione, cercò spesso di intrufolarsi nella medesima e anche di viaggiare il più possibile per tutto il continente per trovare una risposta al suo dubbio, anche se in realtà non era la sola ad averlo. Tuttavia, nelle terre più lontane dell'Organizzazione a sud-ovest, trovò un villaggio sperduto tra le montagne che confermò tutti i suoi dubbi, nonché che gli Yoma erano un prodotto dell'Organizzazione. Tale ipotesi, le venne in mente quando la popolazione di quel villaggio dimostrò di essere del tutto ignara dell'esistenza di quella minaccia, addirittura dell'Organizzazione stessa e di tutti i suoi membri, comprese le guerriere.

Successivamente venne confermato che gli Yoma fossero una sorta di parassita creato dall'Organizzazione per contrastare l'opposta fazione nella Guerra del continente, ma data la sua instabilità e imprevedibilità fu introdotto nell'Isola sperimentale per condurre ulteriori ricerche.

Nell'Isola sperimentale furono quindi introdotti gli Yoma facendo credere alla popolazione che fossero demoni; i dubbi che fosse la stessa Organizzazione ad averli introdotti svanirono con il passare degli anni e delle generazioni. Infatti, coloro che pensavano che gli Yoma fossero sempre stati la minaccia principale degli umani, facevano parte delle generazioni successive a quella che invece non aveva mai conosciuto gli Yoma, poiché non era ancora apparsa l'Organizzazione.

La verità sugli Yoma è che erano in grado di impossessarsi della gente come un parassita, usando il cervello come intermediario, le persone infettate sviluppavano un intenso desiderio per le viscere degli umani. Quindi, il fatto che mangiassero e copiassero la corporatura della vittima era una bugia diffusa dall'Organizzazione per far credere che il suo intervento era fondamentale per l'eliminazione di quelle "creature demoniache", come anche la regola che impediva alle guerriere di uccidere gli umani, realizzata per controllarle, in quanto non hanno mai fatto altro che uccidere,inconsapevolmente, umani infettati fin dall'inizio.

ApparenzaModifica

Gli Yoma erano fisicamente simili agli uomini, ma molto più alti e con una struttura fisica decisamente più massiccia. Possedevano pupille dorate, artigli e zanne affilatissime che utilizzavano per attaccare. Alcuni erano anche decisamente più grandi dei soliti Yoma, altri, invece, erano anche dotati di ali che gli permettevano di volare. Il loro sangue non era rosso bensì, forse per via della componente degli Asarakam, color porpora.

Probabilmente, tutto ciò veniva generato dagli Yoma stessi sfruttando al massimo le capacità umane, al punto tale che spesso, dopo la trasformazione, erano costretti ad abbondare il corpo e cercarne un altro.

AbilitàModifica

FisicheModifica

Secondo le credenze popolari e le guerriere, gli Yoma erano capaci di copiare perfettamente l'aspetto degli esseri umani e di emulare addirittura le memorie e il carattere di coloro che divorano. Questa abilità della quale l'Organizzazione era a conoscenza, era così elevata che venivano copiati anche i sentimenti della persona divorata; quando gli Yoma assumevano le sembianze delle vittime, dopo averne acquistato le memorie, neanche i loro cari si accorgevano della differenza, soltanto le Claymore, utilizzando lo Yoki potevano riconoscerli.

Tuttavia, la vera verità che prima fra tutte fu svelata da Miria, era che l'abilità degli Yoma fosse quella di impossessarsi della gente come un parassita, usando il cervello come intermediario e la gente infetta sviluppava un intenso desiderio per l'intestino umano. Quindi il fatto che mangiassero e copiassero la corporatura era un nonsenso creato dall'Organizzazione per rendere il loro intervento fondamentale per la loro eliminazione.

Comunque, la forza dei corpi umani impossessati dagli Yoma era di gran lunga maggiore di quella dei classici umani, e i movimenti erano talmente veloci che la gente non poteva opporvisi. Potevano essere uccisi tagliando loro la testa, anche con un'ascia o una spada come fece Priscilla con il padre, o facendoli direttamente a pezzi, come erano capaci solamente le guerriere.

YokiModifica

Nella forma umana, gli Yoma, sopprimevano la loro forza che veniva liberata in seguito quando assumevano le loro vere sembianze. Anche se, in forma umana, gli Yoma potevano essere percepiti dalle guerriere, data la natura dello Yoki, si attaccava come un odore che poteva essere percepito dalle Claymore, tanto da permettergli l'identificazione dello Yoma anche se trasformato in forma umana.

AbitudiniModifica

PredeModifica

Gli Yoma uccidono gli umani per divorarne principalmente gli organi interni, ma non ci sono testimonianze che raccontino di rapporti in tal senso con gli animali. Tuttavia, odiavano cibarsi di carne impregnata di Yoki, considerandola disgustosa. Per loro, una preda ogni due settimane era sufficiente, ma quando venivano rinvenute più vittime del normale si poteva anche considerare la presenza di un risvegliata/o. Inoltre, non facevano distinzione tra uomini e donne, vecchi e bambini e neanche che fossero preti o delinquenti, ciò che importava loro erano le interiora.

PersonalitàModifica

Nonostante siano, in apparenza, interessati soltanto alle interiora degli umani e a sopravvivere, la loro personalità sembra essere più complessa di quanto in apparenza si può immaginare, molti sono i casi che possono essere presi in esempio:

Lo Yoma che teneva in ostaggio Claire, pur non essendo lo Yoma di uno dei genitori dell'allora Claire bambina, non la uccise quando la trovò ma la portò con se senza avere l'apparente intenzione di ucciderla, in quanto si cibava degli umani che uccideva nei villaggi lungo il suo cammino;

Lo Yoma del padre di Priscilla non era intenzionato ad uccidere la moglie ed i figli e pensava di poter resistere perfino quattro settimane senza mangiare in modo da poter risparmiare la sua famiglia;

Gli Yoma riuniti a Stra e gli Yoma che avevano completamente invaso la città durante la caccia a Teresa, presentavano comportamenti di gruppo e agivano all'unisono tendendo trappole agli umani ignari e alle guerriere inviate ad ucciderli, nel caso degli Yoma di Stra è possibile perfino identificarne il presunto leader.

Da ciò è possibile supporre che la personalità di uno Yoma, nonostante sia in gran parte guidata da un istinto di uccidere e mangiare gli organi interni degli umani, può ancora presentare le caratteristiche dell'umano parassitato, come ad esempio l'affetto nei confronti della famiglia.

Storie dei vari Yoma - In ordine di cronologicoModifica

Città natale di PriscillaModifica

In un'epoca non precisata la città natale di Priscilla venne attaccata da uno Yoma che riuscì ad uccidere tre persone indisturbatamente. Dopo il rinvenimento della terza vittima, l'anziano della città natale di Priscilla escogitò un modo per trovare lo Yoma e dopo diversi tentativi venne scovato all'interno della famiglia di Priscilla che venne completamente sterminata dal mostro che aveva parassitato il padre di famiglia, che, in seguito, venne ucciso da Priscilla.

Città natale di DeneveModifica

Famiglia di Deneve

La Famiglia di Deneve fu vittima di uno Yoma che uccise prima i genitori e in seguito anche la sorella, sacrificatasi per salvare la piccola Deneve nascosta sotto il letto. Lo Yoma morì ma non venne mostrata la dinamica dello scontro.

Città natale di ClaireModifica

Salvatrice di Claire bambina

Nella città dove nacque e visse Claire con la sua famiglia comparve uno Yoma che parassitò proprio suo fratello maggiore e uccise l'intera famiglia di Claire. La ragazzina fu salvata in extremis da una guerriera sconosciuta e rimase preda di altri Yoma che la tennero con loro per non destare sospetti.

Città vicina a TeoModifica

Yoma della città vicina a Teo 7

A Teresa venne assegnata una missione che la portò nelle vicinanze della città di Teo. In quell'occasione trovò un gruppo di sette Yoma che trucidavano gli abitanti di Teo per poi far ritorno nella città vicina, tuttavia non impiegò molto tempo per scovarli e ucciderli.
Uno di loro, cercò addirittura di nascondere la sua identità portando con sé una ragazzina, che venne liberata dalle violenze dello Yoma, ma rimase senza le cure necessarie per la sopravvivenza. Tuttavia, quello fu il primo incontro tra Teresa e Claire

Yoma di RokutoModifica

Yoma di rokuto ucciso da Teresa 2 cap 16

Durante l'epoca di Teresa del sorriso, quest'ultima raggiunse la città di Rokuto per lasciar vivere una normale vita da umana alla piccola Claire e per farlo si liberò dello Yoma che viveva in quel luogo. Per assurdo, lo Yoma rappresentava l'unica difesa della città e quando Teresa se ne andò dopo aver lasciato Claire, incontrò lungo la strada dei banditi che andarono verso Rokuto per derubarla di tutti i beni preziosi.

Città invasa dagli YomaModifica

Nido di Yoma uccisi da Priscilla

Ci fu anche il caso in cui un gruppo di Yoma, che dopo aver distrutto un intero villaggio, impersonavano gli abitanti per poi uccidere tutti coloro che passavano di lì. Successivamente, furono uccisi da quattro cifre singole, tra le quali Priscilla, Irene, Sofia e Noel, dopo che vi fu una richiesta da parte di villaggi vicini, nei quali gli Yoma si cibavano.

Il primo Yoma della città di DogaModifica

Claire che entra nella casa di Raki e Zaki per colpire lo yoma cap 1

Nella cittadina di Doga, apparve misteriosamente uno Yoma che, in qualche modo, era riuscito a nascondersi tra la popolazione. I primi esseri umani che riuscì a divorare furono i genitori di Zaki e Raki, due ragazzini che furono poi affidati alle cure di un loro zio. Successivamente, nelle strade del paese, furono ritrovati i resti di un ragazzo, chiamato Kenneth (nell'anime), e ciò spinse il Sindaco di Doga a contattare l'Organizzazione. Il giorno dopo, la Claymore raggiunse la città e stanò, il giorno stesso, lo Yoma per via dell'odore che Raki si portava dietro. Scoperta l'identità dello Yoma, Claire seguì Raki fino a casa e lì fecero la macabra scoperta: lo Yoma si era impossessato del corpo di suo fratello Zaki. Quest'ultimo aveva già ucciso lo zio e mentre si apprestava ad uccidere anche Raki, la numero 47 smembrò il tetto della casa e iniziò a combatterlo. Claire ne uscì vincente e Raki, ormai solo, fu lasciato accanto ai cadaveri dei suoi parenti.

Yoma trasformatosi nel capo-villaggioModifica

Yoma trasformatosi nel sindaco 2

In un villaggio sconosciuto, il sindaco era diventato uno Yoma; quando cercò di consegnare il denaro alla guerriera, che era appena arrivata per portare a termine il proprio incarico, cioè Claire, sperò che quest'ultima si avvicinasse a prendere il compenso per ridurla a brandelli, poiché pensava di averla ingannata dopo aver soppresso il suo Yoki. Invece, non fu così perché la guerriera, davanti agli occhi increduli di tutti i presenti, divise a metà la testa dello Yoma, uccidendolo.

Gruppo di Yoma a StraModifica

Yoma di Stra 1 morte

Nella città di Stra si erano insediati cinque Yoma che, stranamente, avevano creato un gruppo per cacciare con più facilità gli umani. All'arrivo di Claire, in città, gli Yoma uscirono allo scoperto ma ciò serviva solo per distrarla, difatti la guerriera venne attaccata alle spalle da tre Yoma tra cui uno alato. Tuttavia, pur essendo la numero 47 dell'epoca, Claire, riuscì con facilità ad eliminare tutti gli Yoma lasciando per ultimo, proprio, l'apparente capo che non ebbe neanche il tempo di trasformarsi.

Yoma di EgonModifica

Aspetto della guerriera copiata da uno Yoma (Claymore Italia Wiki)

Rimanendo del tutto sconosciuta la dinamica della completa trasformazione in guerriera, con tanto di uniforme, lo Yoma, riuscì ad ingannare Raki, facendogli credere che fosse stata lei a salvarlo poco tempo prima, ma perse la sua credibilità quando utilizzò il termine Claymore riferendosi a se stessa. Appunto per questo, poi, cercò in tutti i modi di scappare da Claire che le stava da prima dando la caccia, prendendo in ostaggio Raki.

Yoma trasformatosi in un cadavereModifica

Yoma di Rabona cadavere

Nella città sacra di Rabona, la causa di numerosi omicidi fu la presenza di uno Yoma nella cattedrale. Per non farsi notare, di giorno si trasformava nel cadavere di un vecchio membro della chiesa che si trovava nella stanza della fonte battesimale. Di notte, invece, riassumeva le sue vere sembianze e si cibava sia dei preti che delle guardie, per ucciderlo fu chiamata Claire.

Gruppo di Yoma a ToriloModifica

Miria mentre uccide lo yoma di torilo

Un giorno, Rubel assegno a Claire una missione che l'avrebbe portata a combattere al fianco di altre guerriere a causa delle numerose vittime nella città di Torilo. Nonostante le preoccupazioni dell'Organizzazione, il nemico non era un risvegliato, ma un gruppo di Yoma, tuttavia ciò non fermò Claire che li eliminò quasi tutti da sola, l'ultimo venne fermato in tempo da Miria che salvò una ragazzina in pericolo.

Yoma sotto il controllo di Riful dell'OvestModifica

Capitolo 42

Durante il suo soggiorno nel castello sul Monte Zakol, Riful era al comando di un gruppo di Yoma incaricato di proteggere il castello. Tuttavia, Claire incontrò due gruppi che furono quasi immediatamente uccisi anche se un loro membro fu ucciso da Duff mentre fuggiva dalla guerriera.

Brosco infestato dagli YomaModifica

Miata e Clarice circondate da un gruppo di Yoma

Tra una missione e l'altra, Clarice e Miata si ritrovarono insieme in un bosco per riposarsi e prendere un'altra pillola per sopprimere lo Yoki, ciò diede l'occasione agli Yoma di attaccare. Dopo un breve combattimento, Clarice venne salvata in tempo da Miata, che lanciò la sua spada per colpire uno degli assalitori, così gli Yoma le si scagliarono addosso. La guerriera riuscì comunque a liberarsi grazie alla forza bruta, con la quale pose fine alla vita di alcuni di loro.

Rabona invasa dagli Yoma e risvegliatiModifica

Miata mentre uccide degli Yoma durante l'invasione di Rabona

Dopo il tentativo fallimentare di Miria di distruggere l'Organizzazione da sola, quest'ultima inviò un gran numero di uomini pronti per risvegliarsi e altri infettati dagli Yoma, quindi impossessati, tutti provenienti dal laboratorio di ricerca. Il numeroso gruppo di Yoma fu sfoltito grazie ai soldati della città e alle loro lance. Con i soldati collaborarono anche le guerriere già presenti in città, come Miata e Clarice che si occuparono degli Yoma, mentre Galatea e Tabitha si stavano occupando dei risvegliati. Fortunatamente, con l'arrivo di Dietrich, Deneve, Helen, Cinzia e Yuma la situazione tornò alla normalità.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale